Guida Verde Abruzzo

Guida Verde Abruzzo: edizione 2020

Guida Verde Abruzzo edizione 2020

Gli autori la presentano a Pescara e a L’Aquila

Pescara, 4 marzo 2020. In concomitanza con la distribuzione nei Punti Touring e nelle librerie di tutta Italia, la nuova edizione della Guida Verde Abruzzo viene presentata a Pescara il 5 marzo, all’Aurum alle 17.30; e a L’Aquila il 6 marzo, a Palazzo Fibbioni, Sala Rivera, alle 17.30.

Guida Verde Abruzzo: iter e autori

Gli autori Paolo Merlini e Maurizio Silvestri, insieme al console regionale del Touring Elio Torlontano, la illustreranno alle autorità. Poi alla stampa e ai cittadini che vorranno intervenire.

Nell’ultimo decennio la Guida è stata rinnovata con una frequenza difficilmente riscontrabile nel panorama editoriale delle guide turistiche: l’edizione 2020 succede a quella del 2015, che ha avuto anche una ristampa, e a quella 2011.

Come scrive nella prefazione Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano:

“…Il motivo d’orgoglio delle Guide Verdi è quello di conferire significato e importanza al tempo dedicato al viaggio. (…) Si possono usare in mille modi. Per prepararsi alla visita sfruttando le informazioni pratiche e gli spunti sulle cose da fare e da vedere. Per visitare il meglio a seconda del tempo a disposizione, per decidere come e dove divertirsi. Una volta tornati a casa, saranno piene di ricordi e ancora di luoghi che, con un po’ di fortuna, si vedranno la prossima volta”.

L’illustrazione e la guida in toto

La nuova guida dell’Abruzzo ha 264 pagine e in copertina la foto della chiesa di Santa Maria della Pietà sullo sfondo del paesaggio del Gran Sasso. Apre con le notizie utili per organizzare il viaggio, consigliando anche opere letterarie e film da cui trarre ispirazione, e il calendario delle manifestazioni e degli eventi più significativi. Segue il tratteggio dei paesaggi, dei territori protetti, note demografiche ed economiche. Poi la cronologia storica della regione e il suo percorso artistico e culturale.

Quindi l’illustrazione degli itinerari di visita cominciando da L’Aquila e proseguendo tra le montagne del Gran Sasso e nell’Aquilano, nella Marsica e nella conca di Sulmona, nel Parco nazionale d’Abruzzo, a Teramo e nel suo territorio, a Pescara, lungo il suo litorale e nell’entroterra, intorno alla Maiella, a Chieti e nel territorio collinare e costiero.

Le descrizioni sono completate da centinaia di immagini e dalla cartografia Touring con il consueto dettaglio: itinerari, piante di città, la carta stradale della regione. Inoltre, più di 700 indirizzi utili opportunamente aggiornati: informazioni pratiche per visitare i luoghi, indirizzi dove dormire, ristoranti e locali, spunti per il tempo libero e lo shopping.

Commenta:

Autore dell'articolo: Stefania Di Francescantonio

Stefania, nasce nel lontano 1978. Da sempre è una persona poliedrica, che nella sua vita si è occupata di diverse cose. E’ riuscita a coltivare più hobby contemporaneamente. Uno di questi, ad esempio è la passione per i fumetti che, tra l’altro, l'hanno introdotta al mondo dell'arte e della pittura, lasciandole privilegiare il settore umanistico. Tra questi, spicca la passione per la scrittura e per la poesia, iniziata già in tenera età, tra racconti vari e piccole citazioni che accumulava su pagine e pagine di quaderni, anche quando era poco più che bambina. Dinamica come una valchiria, ha da sempre capacità da Leadership, per la sua intraprendenza e la formazione lavorativa che già in passato l’ha vista amministratore di un’azienda. Quindi, oltre a essere eclettica ha da sempre reso duplice la sua personalità che è caratterizzata da una sensibilità innata, tipica degli artisti e, “diciamo” degli scrittori; ma al tempo stesso, di quel lucido raziocinio che, se vogliamo, converte anche in quel cinismo che caratterizza le persone calcolatrici. Da sempre è appassionata di lettura e di letteratura, che fanno emergere in lei l’interesse più profondo verso piccoli racconti, a volte macabri o dell'orrore, svelando una vena giallista che sfocia in un’ironia quasi contemplativa. Altre volte, con tematiche più attuali, o più intimistiche che hanno fatto subire a questi suoi interessi, un'evoluzione che l'hanno portata a scrivere, attualmente, anche di tecnologia, scienza, medicina e, nello specifico anche di cucina (essendo appassionata). Il connubio fra l’esperienza e, un congenito fattore pragmatico, sono l’essenza stessa della sua realtà, un’apoteosi incontrovertibile. Per la biografia si ringrazia M.M.