Cena con delitto

Cena con Delitto: GIALLO AL CASTELLO DI BALSORANO

Ed è Cena con delitto al Castello di Balsorano dove, tramite uno spettacolo emozionante, si svolgerà il successo letterario e televisivo, ispirato alla serie fantasy più famosa e seguita di tutti i tempi.

OMICIDIO A GRANDE INVERNO:

GIALLO AL CASTELLO DI BALSORANO,

IN UNA LOCATION DAVVERO SPECIALE,

UNA VERA ECCELLENZA D’ABRUZZO.

L’AQUILA. Una rappresentazione unica, oltre che successo letterario e televisivo in 173 Paesi al mondo; che sta quindi, per approdare in una location speciale, una vera eccellenza d’Abruzzo: il Castello Piccolomini di Balsorano.

Sabato 22 febbraio alle 20:30 le maestose sale medievali ospiteranno una cena-spettacolo unica. Un evento per cui l’Agenzia di viaggi nel tempo Cronosfera, ha fatto veramente le cose in grande.

Costumi in stile, effetti speciali ed atmosfera avvolgente; per completare la quale gli ospiti potranno indossare abiti dei loro personaggi preferiti.
Il Castello si trasformerà nella celeberrima Fortezza di Grande Inverno; luogo di intrighi, amori, combattimenti e morti inaspettate, conosciuto da tutti gli appassionati de Il Trono di Spade.

Cena con Delitto: Il castello Piccolomini, sito nella frazione di Balsorano Vecchio protagonista indiscusso di uno spettacolo assolutamente da non perdere

Il salto nella dimensione della pluripremiata serie della HBO, ispirata alla saga fantasy di George R.R. Martin, è possibile grazie alla sceneggiatura originale estremamente meticolosa nella ricostruzione di personaggi e delle ambientazioni. I partecipanti si caleranno nei panni dei membri delle casate del Nord, invitati all’annuale Festa del Raccolto. I riti e il banchetto, però, sono destinati a essere turbati da un avvenimento imprevedibile; questi aprirà dunque, scenari sorprendenti ed inquietanti, sospesi tra thrilling e soprannaturale.

Lo spettacolo interattivo sarà poi accompagnato da una cena con un menù ricco e raffinato. Per il tema trattato e l’assenza di una netta separazione tra la sfera degli attori e quella del pubblico, questa può essere definita una cena con delitto dalle atmosfere forti, pensata soprattutto per gli adulti.

Gli autori ci tengono a sottolineare che la trama è un vero giallo e per risolverlo non è necessario conoscere la saga da cui trae ispirazione.

I posti sono limitati e, anche a causa del gran numero di prenotazioni previste, si raccomanda di prenotare al più presto al link www.cronosfera.it/oagi (che contiene poi tutte le info); oppure al numero 327 8411620.
Il costo di cena (menù completo) + spettacolo è 50 euro.

Commenta:

Autore dell'articolo: Stefania Di Francescantonio

Stefania, nasce nel lontano 1978. Da sempre è una persona poliedrica, che nella sua vita si è occupata di diverse cose. E’ riuscita a coltivare più hobby contemporaneamente. Uno di questi, ad esempio è la passione per i fumetti che, tra l’altro, l'hanno introdotta al mondo dell'arte e della pittura, lasciandole privilegiare il settore umanistico. Tra questi, spicca la passione per la scrittura e per la poesia, iniziata già in tenera età, tra racconti vari e piccole citazioni che accumulava su pagine e pagine di quaderni, anche quando era poco più che bambina. Dinamica come una valchiria, ha da sempre capacità da Leadership, per la sua intraprendenza e la formazione lavorativa che già in passato l’ha vista amministratore di un’azienda. Quindi, oltre a essere eclettica ha da sempre reso duplice la sua personalità che è caratterizzata da una sensibilità innata, tipica degli artisti e, “diciamo” degli scrittori; ma al tempo stesso, di quel lucido raziocinio che, se vogliamo, converte anche in quel cinismo che caratterizza le persone calcolatrici. Da sempre è appassionata di lettura e di letteratura, che fanno emergere in lei l’interesse più profondo verso piccoli racconti, a volte macabri o dell'orrore, svelando una vena giallista che sfocia in un’ironia quasi contemplativa. Altre volte, con tematiche più attuali, o più intimistiche che hanno fatto subire a questi suoi interessi, un'evoluzione che l'hanno portata a scrivere, attualmente, anche di tecnologia, scienza, medicina e, nello specifico anche di cucina (essendo appassionata). Il connubio fra l’esperienza e, un congenito fattore pragmatico, sono l’essenza stessa della sua realtà, un’apoteosi incontrovertibile. Per la biografia si ringrazia M.M.