Migliaia di visitatori per il Pescara Abruzzo Wine

Migliaia di visitatori per il Pescara Abruzzo Wine

Migliaia di visitatori al Premio vini scelti dal pubblico e Premio speciale a Luca Maroni e alla Cantina Masciarelli per il Whisky al Montepulciano

PESCARA – Migliaia di visitatori all’Aurum per il Pescara Abruzzo Wine. Quindi un vero e proprio successo per la quattordicesima edizione della rassegna. Il PAW ha ospitato 65 cantine della regione, ciascuna con le proprie referenze. 173 etichette, degustate da 1447 visitatori, per un totale di 8971 degustazioni. 4 giorni di approfondimenti e lavoro per conoscere e sperimentare insieme. Dunque un viaggio attraverso profumi e sapori. Per scoprire tradizioni radicate che resistono alle tentazioni dell’omologazione.

Di conseguenza, sono stati proprio i visitatori a scegliere i vini vincitori di questa edizione di Pescara Abruzzo Wine, organizzata dall’Aies. Le schede, poste in un’urna, sono state conteggiate al termine della manifestazione. Il tutto è avvenuto in collaborazione con la Corporazione Saperi&Sapori e la Fondazione Pescarabruzzo. Pertanto ogni cosa è riuscita alla perfezione. Infatti, come conferma l’architetto Nino Catani, ideatore dell’evento:

“I vini premiati selezionati dai visitatori sono: Montepulciano d’Abruzzo giovane “Ikebana” di Zaccagnini. Trebbiano “Madonnella” 2017 di Pasetti. “Pecorino” 2019 di Biagi. Montepulciano d’Abruzzo riserva “Pignotto” 2010 di Cantina Monti. Passerina “Tullum Passerina 2017” di Feudo Antico. “Cococciola 2018” di Tenuta Ulisse. “Cerasuolo 2019” di Jasci Donatello. Montepulciano d’Abruzzo Igt e Doc, “Intimo” Igt Rosso Colline Pescaresi di Rosarubra. Bollicine “Anna” Metodo Classico (Brut) di Vini Centorame. Vino da dessert, Vino Cotto dell’Azienda agricola Maurizi”.

Migliaia di visitatori per il Pescara Abruzzo Wine

Inoltre i premi speciali Aies Abruzzo, Molise, Piceno e Maceratese vanno a:

  • Gianmarco Navarini con “I Mondi del Vino”, ed. Il Mulino, per la categoria miglior libro sul vino.
  • Leonardo Seghetti come miglior “Divulgatore della cultura enogastronomica nei territori della corporazione”.
  • Cantina Masciarelli per l’innovazione enologica per il Whisky al Montepulciano (Arran 2005).
  • Luca Maroni con “Annuario dei migliori vini italiani 2020” per la miglior Guida sul vino d’Italia.

Poi ancora: miglior azienda vitivinicola Tenuta Tre Gemme di Catignano. Premio alla Carriera con medaglia d’oro a Emidio Pepe. Miglior vino d’Italia al Trebbiano Valentini. Vino abruzzese più premiato dalle guide, Cerasuolo “Hedos” di Cantina Tollo. Miglior cantina emergente, Vini Febo di Spoltore. Olio Evo, Frantoio Coletta (varietà Fagiolara). Miglior cantina per incremento produzione annua, Torre Zambra. Prodotto gastronomico, oliva ascolano Dop. Miglior cantina d’Abruzzo nel mondo, Collefrisoo (il 95% della produzione all’estero in 50 Paesi. Vino innovativo In Anfora Feudo Antico. Miglior cantina fuori regione La Fortezza, in provincia di Benevento. Miglior etichetta, Agricola Cerrano, realizzata da Spazio Di Paolo.

Commenta:

Autore dell'articolo: Redazione