Il jazz di Sergio Cammariere a Francavilla al Mare

Il jazz di Sergio Cammariere in scena a Ortona

ORTONA – Il jazz di Sergio Cammariere sarà di scena a Ortona, in piazza San Tommaso, giovedì 30 luglio, a partire dalle ore 21,30. Per info e prenotazioni si può chiamare il numero 373/3444333 o rivolgersi all’ufficio del Comitato Manifestazioni in piazza della Repubblica. L’evento si svolgerà nel rispetto delle normative anti Covid.

L’artista, voce e piano, sara’ accompagnato da Luca Bulgarelli al basso e Amedeo Ariano alla batteria. In scaletta i successi e i pezzi più recenti tratti dall’ultimo album “Io”. Grande attesa per Sergio con i suoi concerti mai uguali, che sono sempre una coinvolgente ed emozionante avventura tra improvvisazione, momenti corali, suggestioni di piano solo e canzoni, capaci di trasmettere emozioni sempre diverse.

Il jazz di Sergio Cammariere in scena a Ortona

Dunque il viaggio musicale del cantautore crotonese continua, portando nei maggiori teatri italiani le sue suggestioni, i suoi colori, voci, suoni e ricordi. Emozioni straordinarie che condividerà anche con il pubblico di Ortona, spalleggiato come sempre dalla sua famiglia di musicisti.

Sergio Cammariere si è autodefinito “Cantautore piccolino”, come il brano che dava il titolo alla sua prima raccolta, pubblicata anni fa. Una canzone nata come un gioco per sottolineare la vena autoironica di Cammariere che, citando tutti i grandi cantautori suoi Maestri, come Gino Paoli, Fabrizio De Andrè, Sergio Endrigo e tanti altri, traccia un parallelo tra lui e la loro statura artistica, confronto che lo fa sentire appunto “piccolino”.

Uno swing d’autore divertito per questo che è un piccolo capolavoro. regalando brividi ed emozioni purissime, grazie ad un suono raffinato ed elegante e ad un tocco – quello suo, ma anche quello degli strumentisti che sono con lui sul palco – che estasia gli astanti.

Un viaggio tra successi e brani più recenti

A Ortona Sergio proporrà i suoi brani più noti, intervallandoli con deliziosi assoli dei suoi talentuosi compagni di avventura: come non ricordare gioielli quali “Sorella mia”, “Sul sentiero” e la sanremese “L’amore non si spiega”? Ma la poesia vola alto anche sulle melodie di “Dalla pace del mare lontano”, “Per ricordarmi di te” e “Cambiamenti del mondo”. Fino ad arrivare alla canzone che permise all’artista crotonese, durante Sanremo 2003, di mettersi grandemente in luce: “Tutto quello che un uomo”.

“Vita d’artista”, poi, è una simpatica riflessione su ciò che vuol dire campare di creatività faticando ogni giorno a trovare la stabilità in un’esistenza che, di fatto, è instabile. Tutto questo, condito musicalmente da un incedere che ricorda Paolo Conte. Nel suo repertorio figurano anche “Estate” di Bruno Martino e “Ferragosto”, il riuscito risultato della collaborazione con Samuele Bersani. Un live di Cammariere è davvero imperdibile.

Commenta:

Autore dell'articolo: Redazione