“Girasole”, il singolo folk-pop ambientalista del cantautore Enrico Lombardi

PESCARA – Dal 16 ottobre è disponibile su tutte le piattaforme digitali e nelle radio italiane “Girasole”, il nuovo singolo del cantautore Enrico Lombardi, pubblicato con la storica etichetta discografica abruzzese Kutmusic.

“Girasole” è una ballata folk-pop dal ritmo accattivante e dalle atmosfere liriche, adagiate su un solido arrangiamento armonico di chitarre acustiche, organo hammond, chitarra hawaiana. Attraverso il testo della canzone, il cantautore pescarese apre un dialogo confidenziale e intimo con la Natura, troppo spesso deturpata e abusata dall’uomo. Si rivela così l’essenza e la missione ambientalista del brano di Enrico Lombardi, che immagina un mondo in cui l’occhio della Natura – metaforicamente riconosciuto nel fiore del girasole – scruta e giudica i danni irreparabili causati dall’uomo all’ecosistema.

La canzone è un’ammissione di colpa e allo stesso tempo una preghiera rivolta all’uomo, il quale spesso confonde il proprio egoismo con la libertà di vivere, affinché possa attivarsi per cambiare rotta responsabilmente, prima che davvero sia troppo tardi. Ecco cosa dichiara Enrico Lombardi:

«Tanti sono i casi che negli ultimi anni mi hanno sensibilizzato al tema della tutela ambientale. Quello che però ha ispirato con forza la canzone è il disastro di Bussi sul Tirino, nella mia regione, l’Abruzzo, il polmone verde d’Italia. È stato uno dei soprusi ambientali più gravi operati da parte di aziende e uomini privi di scrupoli. La Natura e gli uomini ora pagano le conseguenze di decenni di inquinamento chimico incontrollato. Per me scrivere Girasole è stata un’urgenza spontanea per elaborare creativamente dolore e rabbia provati di fronte a quanto accaduto in quella circostanza».

Commenta:

Autore dell'articolo: Redazione