DILE: ONLINE IL VIDEO UFFICIALE DEL SECONDO SINGOLO “REWIND”

PESCARA – È online il videoclip ufficiale di “Rewind”, il nuovo singolo di dile, uscito il 5 aprile per One Shot Agency e Artist First, con la produzione di Federico Nardelli, già produttore di Gazzelle e dell’ultimo album di Ligabue.

Una clip particolarmente intensa perché composta con autentiche istantanee di vita vissuta dallo stesso artista, frammenti di passato ricuciti insieme per raccontare la storia autobiografica di un amore finito.

Questo il link per la visione: https://youtu.be/LtZP4Rrf8cE

Ecco cosa spiega dile:

Avevo tante idee per il videoclip di Rewind. Trovarne una che mi convincesse per raccontare una storia così vera era difficile. Così una notte ho deciso di prendere questi miei vecchi video e di farli diventare le immagini ufficiali di Rewind”.

“Rewind” è un brano combattuto e sofferto, scritto “per caso”, che arriva dopo il successo del singolo d’esordio “Perdersi”, che in due mesi ha superato i 100.000 streams ed è entrato nella playlist di Spotify VIRAL 50, mentre il videoclip ha raggiunto 100.000 views in sole due settimane.

“Ho scritto Rewind per caso, è venuta lei da me, non la stavo cercando. Con lei ho detto addio a troppe cose, rappresenta il periodo più duro della mia vita ma nonostante questo mi sento di volerle un gran bene”.

Francesco Di Lello, in arte dile, nasce in Abruzzo, terra forte e gentile, esattamente come la sua musica. dile vive di contrasti, aspetto angelico e anima tormentata, ballate nostalgiche dal contenuto ruvido e graffiante, testi irruenti e intimità. Non ha bisogno di falsi perbenismi per comunicare un mal di vivere che lo accompagna da sempre, un punto debole che è riuscito a trasformare in un’arma con cui colpire dritto al cuore e non solo.

La voglia di raccontarsi nasce come un’esigenza fin da giovanissimo quando inizia a scrivere e comporre i primi pezzi ma è intorno alla maggiore età che decide di dedicarsi completamente ed esclusivamente alla musica.

Commenta:
 

Autore dell'articolo: Redazione