Pescara, Sebastiani: “Il primo posto in B dopo sette gare non conta proprio nulla”

Il presidente è intervenuto al convegno per il 40esimo anniversario del club Donne Biancazzurre: “La squadra in Serie A? Non ne parlo”

PESCARA – La sosta del campionato ha rappresentato l’occasione per fare in casa Pescara un primissimo bilancio, dopo sette giornate di campionato e alla vigilia dell’anticipo di venerdì 19 ottobre a La Spezia.

A fare il punto della situazione è il presidente Daniele Sebastiani (foto), intervenuto al convegno per il 40esimo anniversario del club Donne Biancazzurre.

“Dovevo essere in Romania per andare a parlare di alcuni atleti che ci interessano – ha detto il patron del Delfino – ma abbiamo rimandato di una settimana perché volevo partecipare a questo convegno a cui la presidentessa Grossi teneva in modo particolare. Siamo sempre alla ricerca di nuovi talenti, perché la continuità può arrivare solo con questa politica, e così stiamo facendo, con l’obiettivo di prendere giovani interessanti da far crescere e portare in alto”.

Ma nel quartier generale del Pescara, in questi giorni, è vietato parlare di serie A.

“Non ne parlo – ribadisce Sebastiani – perché la nostra è una squadra che non è stata costruita per andare in serie A, ma per fare un campionato dignitoso”.

Commenta:
 

Autore dell'articolo: Redazione